• Panorama del paese verso i monti

  • Palazzo Cento, mosaico

  • Abbazia di Rambona

  • Abbazia di Rambona, cripta

RSS Feedgoogle-60nerotwitter-60nerofacebook-60nero

ab. 6.617 - alt. m 341 s.l.m. 
sito web istituzionale: www.comune.pollenza.mc.it

google-maps-250

Pollenza è situata su un colle che separa le valli del Potenza e del Chienti. 

Intorno lo sguardo è racchiuso ora dalla barriera dei Sibillini, i leopardiani “monti azzurri”, ora si sofferma sui centri urbani della valle del Chienti e del Potenza, ora scopre, nel digradare dei piani verso valle, case coloniche e piccoli agglomerati urbani. 

Lunga e lontana è la storia di Pollenza che prende origine almeno dalla civiltà picena. 

In epoca romana Pollentia, dopo un periodo di rilievo in epoca repubblicana, si trova ad essere prevalentemente luogo di transito per i pellegrini che si dirigono al santuario della Dea Bona, situato nella località che prende il nome di ara Bonae deae, oggi Rambona. Anche Pollentia cambia in epoca medioevale il suo nome in Monte Milone. 

L’impianto urbanistico è misto: ora è “a cipolla”, con le strade concentriche, ora si distende in modo lineare a seguire l’andamento della collina.

Superate le complesse vicende del Medioevo, il paese entra a far parte dello Stato pontificio.Il 1815 fu un anno di particolare drammaticità: nel territorio di Monte Milone e in quello di Tolentino fu combattuta la battaglia controle truppe austriache che causò la sconfitta dell’esercito di Gioacchino Murat intenzionato ad unificare l'Italia. Secondo alcuni questo avvenimento è entratonella storia quale vero e proprio inizio dei moti risorgimentali.

Nel 1862 Pollenza riacquista la sua denominazione originaria.

DA NON PERDERE

L’abbazia di Rambona con le sue absidi e la suggestiva cripta. Il Palazzo Cento con il Museo civico. 
Le botteghe di antiquariato, restauro e artigianato ricche di opere d’arte e di sorprese.

CHE COSA VEDERE

Palazzo Cento, di impianto cinquecentesco, è sede del Museo civico. Di particolare interesse è il pavimento musivo proveniente da una villa romana che raffigura una vivace scena di caccia al cinghiale. Sulla piazza centrale del paese si affaccia il Palazzo comunale, eretto nel 1775 con un notevole portale barocco. Accanto si staglia l’imponente Torre civica con cupola sansovinesca e campaniletto in ferro. 

Il Teatro “Giuseppe Verdi” è costituito da una tipica sala a ferro di cavallo progettata da Ireneo Aleandri, noto per aver curato anche lo Sferisterio di Macerata. L’inaugurazione risale al 1883. L'imponente Collegiata di S. Biagio sorge sui resti di una chiesa più antica.La struttura attuale risale al 1834. 

La Chiesa dei Santi Antonio e Francesco, del 13° secolo, conserva sull’altare maggiore la pala lignea raffigurante Sant’Antonio realizzata da Lorenzo d’Alessandro (1496).

NEI DINTORNI

Dell’imponente impianto originario che l’Abbazia di Rambona presentava, restano solo il presbiterio triabsidato e la cripta (sec. 11°-12°). L’antico monastero probabilmente sorse intorno al VII secolo; la zona d’influenza era ampia e l’abbazia conobbe il suo periodo migliore nel 9° secolo quando la regina longobarda Ageltrude volle la costruzione diuna nuova struttura. La cripta è di profonda suggestione: lo spazio è articolato su cinque navate definite da colonne romane; di particolare interessesono i capitelli romanici ognuno diverso dall'altro nella decorazione e probabilmente provenienti dall'antico tempio pagano che qui sorgeva. 

Nel corso di una campagna di scavi degli anni '80 è stato rinvenuto, sotto la cripta, un santuario ipogeo dedicato alla dea Bona, protettrice della fertilità; in esso venivano incanalate delle acque ritenutesalutari. Non a caso su quest'areagià ritenuta sacra, i benedettini eressero l'abbazia.

 

Condividi

 

Utilità

Informazioni turistiche

Pro Loco "Corporazione del Melograno"
via Roma, 65 - M. 333.2821727

Pro Loco Casette Verdini
via Menichelli, 63 - M. 338.2360410

Dormire, mangiare e altre info

www.turismo.marche.it
www.comune.pollenza.mc.it
www.vivipollenza.it

Indirizzi utili

Municipio
piazza della Libertà, 16 - T. 0733.548711

Polizia municipale
piazza della Libertà, 16 - T. 0733.548724

Carabinieri
viale Dante, 17 - T. 0733.549127

Ufficio Postale
piazza della Libertà, 11/15 - 0733.549081

Trasporti

Contram Mobilità
numero verde 800.037737

Salute

Guardia medica
via G. Leopardi, 43 - T. 0733.549117

Farmacia Criolani
via Roma, 68 - T. 0733.549123

Farmacia Monte Milone
rione Pollenza Scalo - T. 0733.201269

Noleggio bici

Bikers
contrada Piane di Chienti, 21 – T. 0733.201558

Bibsport
via Tano, 52 Sforzacosta di Macerata – T. 0733.201191

Lavanderie Self Service

Lavanderia Self Service di Bacaloni Barbara
via V. Cento n. 6

Risorse Web

trasporti.provincia.mc.it
www.contrammobilita.it